MANZU’ – L’ARTE, LA PASSIONE E L’IMPEGNO POLITICO

MANZU’ – L’ARTE, LA PASSIONE E L’IMPEGNO POLITICO

Gli anni di Manzù in Valle Seriana
dal libro “Manzù, l’arte, la passione, l’impegno politico”
a cura di Alberto Scanzi
Nel XXV anniversario della morte dello scultore Giacomo Manzù, il Laboratorio di Storia del Circolo Gramsci Bergamo ha deciso di ricordare l’artista con una ricerca storica che ne ripercorre la vita umana e artistica.
Manzù, l’arte, la passione, l’impegno politico” è il titolo del libro, a cura di Alberto Scanzi, che esce in questi giorni e verrà presentato anche al Mat di Clusone nella serata di Venerdi 11/11/2016 alle ore 20,45.
VENERDì 11 NOVEMBRE
ore 20.45
Sala Legrenzi (accesso da vicolo Caio)

Ingresso libero
presentazione-manzu-11-novembre-page-001
La ricerca affronta i temi dell’impegno artistico di Manzù durante il fascismo, negli anni di Corrente e ripercorre  quel clima di libertà e di rinascita degli anni del primo dopoguerra. Descrive le principali opere dell’artista che hanno fatto di Manzù uno degli scultori più importanti a livello internazionale, ed evidenzia anche il suo impegno politico, il suo pensare in maniera laica, il suo dichiararsi vicino al Partito Comunista con le sue denunce e le sue prese di posizione contro il fascismo, la guerra del Vietnam e contro la bomba atomica.
Il libro riserva anche grande attenzione agli anni di Manzù, vissuti in Valle Seriana a Selvino, ad Aviatico e poi a Clusone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *