ITINERARI CULTURALI » VISITE GUIDATE SU RICHIESTA

VISITE GUIDATE SU RICHIESTA

Per le scuole, i gruppi di curiosi visitatori e turisti, Artelier offre la possibilità di organizzare visite guidate accompagnati dalle nostre guide qualificate.

Esplora i più bei centri storici dell’Alta Valle Seriana, scopri i tesori nascosti e respira l’arte e la storia che ne scaturiscono.

CLUSONE

Il capoluogo dell’Alta Valle Seriana offre, con i suoi numerosi punti d’interesse, una sicura rivelazione per il turista, certificata dalla Bandiera Arancione Touring Club Italiano, marchio per l’eccellenza turistica.
Il quattrocentesco affresco della Danza Macabra e  il cinquecentesco Orologio Planetario Fanzago sono solo le perle più splendenti di un tesoro preziosissimo.

– Itinerario “Arte e tempo”:
La visita guidata della durata di un’ora e mezza è focalizzata sui due temi di maggiore interesse a Clusone: l’arte, attraverso l’illustrazione dell’affresco della Danza Macabra (unicum in Italia per la sua complessità iconografica, tanto da essere definito l’antologia dei temi macabri tardo medievali) e il tempo, racchiuso nei quadranti e nel meccanismo cinquecentesco dell’Orologio Planetario Fanzago.

– Aggiunta consigliata e della durata di solo un’ulteriore mezz’ora, è la visita alle sale del MAT – Museo Arte Tempo che contengono alcuni dei migliori pezzi della tradizione pittorica bergamasca e un’intera collezione di pregiata orologeria meccanica.

GROMO

Immerso nel meraviglioso contesto delle pendici della Alpi Orobie, il borgo medievale di Gromo rivela la sua particolare bellezza soprattutto a chi si addentra nel suo intrico di stradine e viottoli. Grazie al suo stato di ottima conservazione e valorizzazione, il comune è annoverato tra i Borghi più belli d’Italia, mentre per il suo turismo di qualità è anche Bandiera Arancione Touring Club Italiano.

– Itinerario “Il borgo medievale”:
La visita guidata della durata di un’ora e mezza vi porterà alla scoperta delle meraviglie del borgo, dislocate attorno al duecentesco castello Ginami che poderoso si erge a picco sul fiume Serio. L’itinerario si snoda comprendendo la chiesetta di san Gregorio con la grandiosa pala d’altare di Enea Salmeggia, la torre del Gananderio, la piazza Dante e soprattutto il rinascimentale palazzo Milesi, oggi sede del comune e del MAP – Museo delle Armi Bianche e delle Pergamene, che racconta il laborioso passato di Gromo quando grazie alla forgiatura di queste armi era un centro di straordinaria rilevanza.

– Aggiunta consigliata e della durata di solo un’ulteriore mezz’ora, è la visita alla Parrocchia di san Giacomo e san Vincenzo; un edificio religioso particolare e colmo di tesori artistici, testimonianza della ricchezza e dell’attaccamento votivo della comunità locale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *