Categoria: MUSEI

La Linea del Tempo Finissage della mostra personale di Patrizia Bonardi per “Nemmeno con un fiore” con la presentazione di nuove opere in dialogo con il museo, all’interno di un’azione performativa. Una performance in cui la donna del passato e quella del presente dialogheranno in un vortice di secoli, dolore, riscatto e ritualità rigeneratrice. Omaggio a tutte le donne nell’eterno ciclo di gioia e dolore. Sabato 9 marzo Ore 17.00 presso l’Antiquarium in Piazza S. Rocco. Info: 035 701002, 3317740890, info@oppidumparre.it Parra Oppidum degli Orobi Patrizia BonardiCONTINUA

Il Mat Club presenta “E non avrò paura se non sarò bella come dici tu…” Domenica 10 marzo 2019 Ore 17.00 presso il MAT – Museo Arte tempo, Clusone (BG) Finissage della mostra di Angelo Balduzzi per “Nemmeno con un Fiore”, quarta edizione della rassegna di esposizioni di opere create in occasione della giornata internazionale “Contro la violenza sulle donne” organizzata dal Circuito Musei Est Orobie. Concerto dedicato alle Donne Al pianoforte e voce Luca Balduzzi, con la partecipazione di titti Morstabilini e Jos Olivini. Al termine aperitivo offerto da MatClub.CONTINUA

Gli anni di Manzù in Valle Seriana dal libro “Manzù, l’arte, la passione, l’impegno politico” a cura di Alberto Scanzi Nel XXV anniversario della morte dello scultore Giacomo Manzù, il Laboratorio di Storia del Circolo Gramsci Bergamo ha deciso di ricordare l’artista con una ricerca storica che ne ripercorre la vita umana e artistica. “Manzù, l’arte, la passione, l’impegno politico” è il titolo del libro, a cura di Alberto Scanzi, che esce in questi giorni e verrà presentato anche al Mat di Clusone nella serata di Venerdi 11/11/2016 alle ore 20,45. VENERDì 11 NOVEMBRE ore 20.45 Sala Legrenzi (accesso da vicolo Caio) Ingresso libero LaCONTINUA

E anche domenica i nostri percorsi turistico-culturali ci hanno portato alla scoperta di un angolo meraviglioso della nostra Alta Valle Seriana: il Maglio museo di Ponte Nossa. Abbiamo respirato l’aria di un luogo centenario e riscoperto i segreti di un lavoro duro ma indispensabile, che ha saputo piegare la preziosa forza dell’acqua al bisogno umano. Non perdetevi i prossimi percorsi della Primavera 2016!  CONTINUA